Skyway Monte Bianco offre la possibilità a chiunque di salire nel cuore del massiccio del Monte Bianco (l’esperienza è non a caso definita l’Ottava Meraviglia del Mondo). In alcuni giorni il cielo è così terso che sembra di poter toccare con mano la vetta, si tratta infatti di in uno scenario di incredibile bellezza. Da Courmayeur è possibile salire in due tronconi direttamente a Punta Helbronner, dove il panorama sul Monte Bianco è assicurato grazie alla Terrazza panoramica posta a 3466 mt di altitudine che sovrasta l’interminabile Vallée Blanche e l’abitato di Courmayeur. Lo sguardo si perde tra seracchi e torri granitiche dalle sfumature pastello. All’orizzonte i celebri “4000” d’Europa: Grand Combin, Cervino, Monte Rosa e Gran Paradiso.

NUOVI IMPIANTI APERTI

.

  

Da inizio aprile 2011 sono iniziati i lavori per realizzare quella che è una nuova meraviglia tecnologica sulle montagne della Valle d’Aosta; da giugno 2015 questa opera ingegneristica di assoluta rilevanza mondiale è aperta al pubblico!

PR2_2264-2

I nuovi impianti del Monte Bianco realizzati dal consorzio Cordee Mont Blanc su tecnica funiviaria Doppelmayr Italia, raggiungono Punta Helbronner in due tronchi su una nuova linea, sostituendo le tre vecchie funivie che sono state demolite. Vetro e acciaio sono predominanti nelle nuove strutture, con grandi aree panoramiche nelle stazioni e cabine rotanti interamente vetrate e di forma sferica. La filosofia alla base di tutto è stata quella di voler stupire il visitatore sfruttando sì la tecnologia, ma soprattutto lo scenario naturale del Monte Bianco. Le cabine sono dotate di un sistema che permette la rotazione su se stesse i visitatori possono godere quindi della visione a 360° di tutte le zone attraversate. Ai 3466 metri di Punta Helbronner è stata costruita una terrazza circolare di 14 metri di diametro, dalla quale si gode di una vista a 360 gradi sulla vetta del Bianco (4810 metri), sul dente del Gigante e sulla straordinaria Vallée Blanche.

Questo sito è nato proprio per presentare la storia di questo straordinario progetto ingegneristico!

PR2_0918

.