Announcement

No records available.

Le cabine

La sfera, una piena simmetria.

Una funivia sfera-simile (la forma sferica è sempre stata il disegno preferito per le navi spaziali) per il Monte Bianco offre molti vantaggi. La sfera è la forma che ha la superficie esterna più bassa rispetto al volume presente. Non ha angoli né bordi, per cui è in grado di sostenere il carico uniformemente da tutti i lati. Non mostra difetti strutturali ed è la forma meno dispendiosa di energia.

È quindi possibile una costruzione leggera, ariosa e contemporaneamente con un alto grado di sicurezza. Grazie alle generose vetrature, vivere il colossale panorama a 360 gradi diventa una esperienza unica e impressionante. La forma sferica è realizzata in forte contrasto con il mondo delle vette selvagge e spigolose.

Il concetto di design segue un linguaggio di forma chiaro e puro, con una linea sobria e fuori dal tempo. Il design degli interni rincalza le caratteristiche più importanti della cabina: sicurezza, comfort, alta tecnologia e feeling ”spaziale”.

Comfort di viaggio di alta classe.

Un particolare mix di elementi tecnici di argano, stazioni, piloni e cabine regalerà ai viaggiatori una esperienza di viaggio estremamente confortevole e fluida, senza vibrazioni o rumori.

Solo per fare un esempio, la configurazione delle “scarpe” (elementi di sostegno delle funi sui piloni) a raggio di curvatura variabile studiata dai nostri ingegneri fa si che venga ridotta l’accelerazione centripeta, dando alle persone trasportate in cabina un confort al passaggio sui sostegni di gran lunga superiore a qualsiasi altra scarpa realizzata con curvatura a raggio costante, a parità di lunghezza.

Ogni cabina di funivia, per limitare le oscillazioni causate dalle accelerazioni longitudinali, è dotata di uno smorzatore. Negli impianti del Monte Bianco, dato che ogni veicolo è dotato di misurazione elettronica del carico utile trasportato, è possibile rendere “intelligente” lo smorzatore, tramite comandi idraulici. In questo caso esso diventerà più “rigido” con il veicolo a pieno carico, e più “morbido” con il solo veicolo vuoto. In tal modo si riesce ad ottimizzare lo smorzamento dell’oscillazione in qualsiasi condizione di carico aumentando notevolmente il comfort di viaggio.

Le soluzioni adottate sono naturalmente molte altre, ma non ci dilunghiamo troppo in queste pagine, vi invitiamo a provare di persona l’esperienza di viaggio tra pochi anni!

Vederci bene, sempre.

Per evitare la formazione di condensa e l’appannamento dei vetri, per la prima volta su un impianto funiviario si prevede la fornitura di vetri riscaldabili. Il sistema viene solitamente installato nei cristalli dei mezzi battipista e nei parabrezza anteriori di alcune auto ed è costituito da una rete di micro-filamenti disposti tra le due lastre di vetro a doppia curvatura ed antisfondamento.

…e non rischiare di scivolare.

Al fine di sciogliere il pericoloso velo di ghiaccio che si può formare sul pavimento delle cabine è prevista una soluzione innovativa per aumentare la sicurezza dei viaggiatori: il riscaldamento superficiale del pavimento con speciali pannelli. In ogni pannello è integrato un conduttore riscaldante che è in servizio solo durante la sosta nelle stazioni che riscalda la superficie calpestabile asciugandola completamente.

Sempre al fresco, anche nelle giornate più calde.

Lungo tutta la circonferenza della vetratura saranno presenti finestrini ribaltabili; inoltre è prevista la ventilazione forzata grazie a 12 ventilatori nella zona del tetto e nelle coperture dei meccanismi porta laterali.

Multimedia

Le vetture diventano un centro di informazione ed intrattenimento durante la corsa. I passeggeri ricevono sugli schermi informazioni dettagliate sul meteo attuale, rischio valanghe e piste aperte in inverno, offerte, orari dell’impianto, manifestazioni, promozioni e varie notizie. Una telecamera posta sotto il pavimento consente di trasmettere in cabina immagini panoramiche della vallata sottostante.

Nella cabina sono installate nella parete e nel pavimento delle lampade a LED. L’uso principale è quellodi illuminare l’interno della cabina con un bassissimo consumo energetico, ma le luci colorate possono essere anche utilizzate per creare ambienti particolari nel caso di esercizio notturno o durante particolari manifestazioni.